ROBIN HOOD



Oggi vi propongo un film il cui soggetto è stato  rappresentato parecchie volte,  però non smette mai di affascinare, che si parli di bambini, ragazzi, adulti o anziani… la storia di Robin Hood piace sempre!
Ma veniamo al dunque: è da poco uscito questo film al cinema e io, da brava blogger e persona asociale al 100%, non mi sono lasciata sfuggire l’occasione di andarlo a vedere. Quindi ora, miei cari, prendete una bella ciotola di pop corn caldi e partiamo!
“Robin Hood – L’origine della leggenda” è un film del 2018 diretto dal regista Otto Bathurst.
Racconta delle gesta del principe dei ladri che rubava ai ricchi per dare ai poveri, Robin Hood, interpretato da Taron Egerton. Robin di Loxley, un crociato temprato dalla guerra, e il suo comandante moresco organizzano un’audace e folle rivolta contro la corrotta corona d’Inghilterra, che continua ad aumentare le tasse per riuscire a finanziare le sue imprese disoneste.
Robin si ritrova a combattere in Terra Santa e in questa operazione si imbatte in un abile arciere e guerriero che avrebbe avuto la meglio su di lui se Guy, il capitano di Robin, con lo avesse colpito alla spalle. Quando però in seguito si ritrova ad assistere all’uccisione di moltissimi soldati nemici catturati tra cui il figlio di un prigioniero, non riesce a stare fermo a guardare e decide di agire, venendo poi rispedito a casa, dove era stato dato per morto da almeno due anni, e dove  ritrova la sua amata Marian con un altro uomo, Will. Ora immaginate di essere stati in guerra per almeno quattro lunghissimi anni, di essere quasi morti, di essere stati dati per morti e di vedere la vostra amata o il vostro amato con una persona che non siete voi, e a tutto questo aggiungete il pugno di ferro dello Sceriffo di Nottingham, strettissimo alleato della chiesa cattolica, che continua a spremere il suo popolo, ormai esasperato. A questo punto poi cominciano tutte le famosissime gesta di cui voi tutti siete a conoscenza.
La cosa che più affascina in questo film non è la storia del ladro per eccellenza, che ormai tutti noi sappiamo a memoria, ma  il contesto in generale. Infatti quando si guarda questo film si nota subito lo stile e il modo di vestire più moderno dei personaggi, molto più vicino al nostro che a quello dell’epoca, e tutto ciò non fa altro che incuriosire e mettere la storia in sé in secondo piano.
Parlando dei personaggi, fate attenzione perché è la parte che preferisco, parliamo principalmente di Marian, interpretata da Eve Hewson, di John, interpretato da Jaime Foxx, e, ovviamente, di Robin, interpretato come ho già detto da Taron Egerton.
Marian è la ragazza intraprendente, perspicace e coraggiosa della situazione; la ragazza che non ha paura di lottare per quello che ritiene giusto per il popolo e che sa perfettamente come va indossato un vestito rosso fuoco.
John, il prigioniero a cui è stato ucciso il figlio e che ha deciso di aiutare Robin, è l’uomo di colore che insegnerà al nostro amatissimo ladro tutto ciò che lo renderà praticamente invincibile e, allo stesso tempo, ne diventerà un amico fidato.
Infine, parliamo di Robin: giovane, bello (e anche parecchio, fidatevi) e audace, che rischierebbe la propria vita per salvare un compagno e che mai e poi mai abbandonerebbe il popolo. La sua rappresentazione nel film lo avvicina a tratti a James Bond, quindi lascio spazio alla vostra immaginazione.
Consiglio assolutamente a tutti questo film, quindi smettetela di fare gli asociali e di stare seduti sul letto o sul divano con il libro di latino in mano, compratevi un biglietto, dei pop corn, delle M&M’S o portatevi il barattolo di Nutella da casa, se preferite, e andate a vedere questo film!
Il film è uscito il 22 novembre 2018, lo trovate al cinema!
Articolo di
Elisa Borghi

Post popolari in questo blog

DIRIGERE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS - prof.ssa Barozzi Daniela - LA NOSTRA DIRIGENTE

LA MIA ODISSEA DA COVID-19 - di Lara Patrucco - 1^H

Ipse Dixit #6