PENSO – studentessa di terza


Penso a quanto fosse bella la normalità.
Penso a quanto fosse bello andare a scuola e vedere tutti i giorni il volto dei propri amici, quelle persone che riempivano le nostre giornate di sorrisi.  
Penso a quanto fosse bello poter sempre andare a prendere un caffè in mezzo a un sacco di gente in un bar, uscire e incontrare persone che ti sorridono per strada.
Penso a quanto fosse bello andare a sciare, al mare, al parco o in qualsiasi posto che ci facesse sentire vivi.  
Penso a quanto fosse bello essere pieni di cose da fare, arrivare alla sera stanchi ma orgogliosi della propria giornata. 
Penso a quando poter stringere una mano o abbracciare qualcuno erano gesti quotidiani, dati per scontato.
Penso a quanto fosse bello passare del tempo con i miei nonni, sedermi a tavola con loro e stargli vicino.
Penso a quando torneremo a vivere tutto questo e ogni giorno ci sembrerà un giorno speciale.



Post popolari in questo blog

DIRIGERE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS - prof.ssa Barozzi Daniela - LA NOSTRA DIRIGENTE

LA MIA ODISSEA DA COVID-19 - di Lara Patrucco - 1^H

Ipse Dixit #6