SEI DI CORVI

 

Ketterdam non è sicuramente la città tranquilla e sicura in cui una persona sognerebbe di vivere. Il grande centro portuale infatti è famoso non solo per i suoi scambi commerciali internazionali, ma anche per il giro di traffici illegali, bordelli e casinò presenti nel Barile, la zona più malfamata della cittadina. Questi tuttavia non sono un problema per Kaz Brekker, un giovane ladro di soli 17 anni soprannominato Manisporche cresciuto nei vicoli bui tra vizi e violenza, che non li ha solo sfruttati, ma è addirittura riuscito a costruirci una reputazione diventando uno dei capi di una delle principali bande del Barile, i “corvi”.  Un giorno Kaz viene improvvisamente avvicinato da uno dei più ricchi e potenti mercanti di Ketterdan che propone al ragazzo una missione quasi impossibile: in cambio di 30 milioni di dollari questo dovrà liberare lo scienziato Bo Yul-Bayur dalla leggendaria Corte di Ghiaccio, una fortezza considerata da tutti inespugnabile situata nel regno di Fjerda. Brekker non si fa sfuggire la possibilità di una così grande ricompensa e assolda una banda di cinque malviventi per entrare nell’enorme castello: Jesper Fahey, un tiratore scelto, Inej Ghafa, una spia da tutti conosciuta come “lo Spettro”, Nina Zenik, una Grisha (una ragazza capace di mutare l’aspetto fisico e controllare il battito cardiaco delle persone), Mathias Helvar, un famigerato detenuto e Wylan van Eck, uno scappato di casa dotato di un certo talento per la fabbricazione di esplosivi. Una volta riuniti, i sei sono pronti a tentare il grande colpo. Il piano dettagliato e apparentemente perfetto non andrà tuttavia liscio e i giovani delinquenti dovranno lottare rischiando la vita per tirarsi fuori da brutte situazioni.


Post popolari in questo blog

CHALLENGE ARTE - Alessandro Bocedi e la 3^G

Ipse Dixit #6

Ipse Dixit #3