Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2018

Schiumini degli auguri – prof. Francesca Magelli

Immagine
Ingredienti: ·          albume d’uovo - 200 gr ·          zucchero semolato – 400 gr ·          cioccolato extrafondente – 100 gr Premessa: Questa preparazione prevede di usare gli albumi che si hanno a disposizione, tenendoli fuori dal frigo almeno un’ora prima di iniziare la lavorazione. Indicativamente ho dato come dose quella che trovate negli ingredienti, ma l’importante è che ci sia sempre la stessa proporzione: bisogna pesare gli albumi, poi aggiungere il doppio del peso degli albumi in zucchero semolato, come descritto nella preparazione. Preparazione: Montare a neve ferma gli albumi, poi iniziare ad aggiungere, un cucchiaio alla volta lo zucchero semolato (se avete la planetaria si fa molto meglio, ma va bene anche la frusta elettrica). Quando il tutto sarà decisamente “schiumoso” e stabile, il composto è pronto. Mettetelo in una sac-a-poche e disponete gli schiumini su una teglia precedentemente coperta con carta da forno. La forma la potete decidere voi

Festa di Natale 2018/2019

Immagine
Cari Wiligelmini! Sono qui per parlarvi della mitica festa che si è svolta il 22 Dicembre nel nostro atrio. Volevo specificare che, essendo in prima ,è la prima volta che partecipo alla festa di Natale del Wiligelmo e ho trovato molto bello il clima che si è creato durante il talent: nonostante l’atrio piccolo e gli studenti tutti appiccicati comunque siamo rimasti lì, ad applaudire i nostri compagni e a sentirli cantare/vederli ballare. Complimenti alla vincitrice Michela Leonardi che ha cantato divinamente e anche a tutti gli altri che, chi per mezzo di un ukulele e chi per mezzo di una chitarra, hanno fatto vedere i talenti che ci sono nella nostra scuola. Dopo l’esibizione di Fra ncesco Ferrari, che ha fatto divertire tutti, è esplosa l’euforia natalizia un po’ infantile che c’è dentro ognuno di noi, e si è manifestata con trenini e balli. La festa è stata sempre animata da un bellissimo spirito, che è riuscito a coinvolgere tutti, (prof compresi!) e questo è merito dei rappresen

GLI SQUALI

Immagine
“Sono veloci, affamati, scivolano nel mondo con candore sfacciato. E devono rimanere sempre in movimento: se smettono di muoversi, muoiono. Sono i ragazzi di inizio millennio, sono gli squali.” Dopo il grande successo di “Mio fratello rincorre i dinosauri”, il giovanissimo scrittore Giacomo Mazzariol è tornato a conquistare il pubblico dei lettori con il romanzo “Gli Squali”. Max è un normalissimo ragazzo di diciannove anni, vive in un piccolo paesino veneto insieme ai suoi genitori e ai suoi amici di sempre, Anna, Filippo, Andrea e Beatrice, con i quali è cresciuto e con cui ha condiviso ogni momento della sua vita, senza aver mai bisogno di nessun altro. Max è creativo, confusionario, un sognatore, ama la tecnologia. Frequenta l’ultimo anno del liceo e non aspetta altro che arrivi l’estate, che finiscano gli esami per poter partire insieme ai suoi quattro amici per un viaggio in Europa. Ma qualcosa di sorprendente sconvolge la sua quotidianità, i suoi piani, e una volta f

Manovra, da scontro a intesa, 2 mesi sulle montagne russe

Immagine
In questi giorni la manovra finanziaria per l’anno 2019 sta tenendo banco in parlamento, mettendo in seria difficoltà il governo che dopo aver ottenuto un parziale accordo con l’Unione Europea, ora cerca di mettere la parola fine attraverso un maxi emendamento che però tarda ad arrivare e dovrebbe essere approvato prima dalla Camera e poi dal Senato rispettivamente il 28 e il 29 dicembre in pieno periodo natalizio. Ora cerchiamo di ricostruire tutto il percorso della manovra che è iniziato circa due mesi fa con la prima stesura, dando vita a un periodo di alti e bassi e di grandi difficoltà per il governo soprattutto con Bruxelles, dato che entrambi i leader delle forze di maggioranza, Salvini e Di Maio, non hanno voluto rinunciare a “Quota 100” e al Reddito di cittadinanza, punti forti del contratto. - 15 OTTOBRE  - L'Italia presenta il Documento programmatico di bilancio con il deficit al 2,4% e un deficit strutturale che peggiora di 1,2%, tanto che la Commissione rilev

Nient'altro che Carmine

Immagine
-Anonimo

TI PRENDO E TI PORTO VIA

Immagine
“Per Max, provarci era uguale a un tuffo da uno scoglio alto. Ti affacci, guardi sotto, torni indietro e dici chi me lo fa fare, ci riprovi, esiti, scuoti la testa e, quando tutti si sono buttati e si sono rotti di aspettarti, ti fai il segno della croce, chiudi gli occhi e ti lanci giù urlando.” Anni Novanta, Ischiano Scalo, cittadina provinciale fra Lazio e Toscana. È questa l’ambientazione del romanzo di Niccolò Ammaniti “Ti prendo e ti porto via”. In questa particolare scena si svolge una doppia vicenda, una doppia storia d’amore imperfetto e tormentato, anche se i rispettivi presupposti sono totalmente diversi. Da una parte, Pietro Moroni, dodicenne riservato e silenzioso, che prova uno strano sentimento per la sua amica di sempre, Gloria, bella, estroversa, amata da tutti. Dall’altra Graziano Biglia, playboy frequentatore delle spiagge di tutto il mondo, il cui periodo d’oro sta ormai volgendo al termine; e Flora Palmieri, giovane insegnante dalla bellezza nascosta ch

Scorzette di arancio – prof. Maria Teresa Calzolari

Immagine
Ingredienti: arance non trattate (solo le bucce) zucchero Mettere le bucce in acqua fredda per almeno due giorni e ogni tanto cambiare l’acqua. Porre le bucce in un tegame coperte di acqua e portarle a bollore per 10 minuti per farle ammorbidire. Tagliarle a listarelle sottili e privarle del bianco. Pesarle e metterle in un tegame con un peso uguale di zucchero. Cuocerle a fiamma non troppo alta fintanto che lo zucchero non sia stato completamente assorbito e il tegame risulti pulito; a questo punto rovesciarle su carta forno con un po’ di zucchero e muoverle cercando di staccarle tra   di loro e di raddrizzarle.  

GIORNALINO NATALE 2018!!!

Immagine
Da Giovedì 20 dicembre fino a sabato 22 – sia all’entrata della scuola che all’intervallo (o alla festa per quanto riguarda il sabato) – come tutti gli anni sarà venduto il giornalino scolastico in versione cartacea. Anche se quest’anno (come potete ben constatare) è partito perfino il blog, il giornalino cartaceo rimarrà per quanto riguarda la versione natalizia e quella di fine anno scolastico, mentre in redazione abbiamo deciso di togliere la versione di Pasqua a favore della versione digitale. Sebbene continuiamo ad espandere il blog, sperando che diventi sempre più popolare, (e credo che sotto un certo punto di vista per i lettori sia anche più comodo in quanto gli articoli escono in tempo quasi reale) confidiamo che la vendita del giornalino sia anche quest’anno un successo. Non solo perché ormai è una tradizione del Wiligelmo (non a caso abbiamo ancora i postumi del festeggiamento dei suoi 25 anni!), ma anche perché fortunatamente sono tanti i nostalgici che amano sf